Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progetto di PAs SWITCHING-MODE per applicazioni lineari alla telefonia cellulare 3G

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1 _ ANALISI DI SISTEMA E CARATTERIZZAZIONE DEI PAs 3 1.1.1. MODULAZIONE 8PSK Nelle specifiche EGDE, il segnale modulante è definito come un segnale complesso 8PSK: ∑ +=−= n n tjQtInTtpstx )()()(ˆ)( (1.1) In (1.1) p(t) rappresenta la funzione di pulse shaping definita in [3 ] e derivata da 0.3-GMSK usato in GSM; i coefficienti in (1.1) rappresentano una sequenza di impulsi di Dirac complessi eccitanti un filtro di trasmissione, le cui ampiezze devono tener conto sia del simbolo specifico trasmesso sia del Cumulative Phase Shifting (CPS). L’impulso di Dirac complesso può essere rappresentato dalla seguente espressione analitica: ⎟ ⎠ ⎞ ⎜ ⎝ ⎛ ++ ⎟ ⎠ ⎞ ⎜ ⎝ ⎛ += 8 3 8 2 sin 8 3 8 2 cos ˆ nl j nl s nn n ππππ (2.1) in cui i termini l n = 0,1 … 7 forniscono la corretta mappatura di ogni simbolo. TRIPLETTA DI BITS MODULANTI l n 111 0 011 1 010 2 000 3 001 4 101 5 100 6 110 7 Tabella III: Mappatura tra i bits modulanti e il parametro l.

Anteprima della Tesi di Domenico De Simone

Anteprima della tesi: Progetto di PAs SWITCHING-MODE per applicazioni lineari alla telefonia cellulare 3G, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Domenico De Simone Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 730 click dal 11/04/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.