Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'intervento della Forza Multinazionale in Libano nel 1982

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 sostanza dal considerare il leader come la personificazione della solidarietà di gruppo, dei suoi interessi e delle speranze di vittoria), l’ideologia (conferisce all’asabiya efficacia e chiarezza negli obiettivi, importanti per l’emergere di “entità conflittuali”; nel contesto libanese assume tratti essenzialmente religiosi) e le minacce esterne (rappresentano uno stimolo forte alla coesione in chiave primariamente difensiva, in seguito altresì offensiva) 21 . Per chiarezza esplicativa ho ritenuto tuttavia opportuno trattarli più approfonditamente in seguito, nell’ambito di un discorso mirato a cogliere le effettive logiche conflittuali in cui sono stati determinanti processi socio-politici ed economici, fatti contingenti e cortocircuiti nel sistema multiconfessionale. Immediata è invece la necessità di capire come al “sistema inter-settario” sia stato dato un framework istituzionale, tendenzialmente di compromesso ed infine rivelatosi drammaticamente fragile. Se questo potesse essere evitato o almeno attenuato continua a far parte di pura dissertazione retorica, così come trovano limitata attuazione i tentativi di modificare in maniera sostanziale il sistema, ancora confessionale. 1.3 Il “sistema multiconfessionale” come principio istituzionale: repubblica libanese o predominio maronita? 1.3.1 Origini del potere maronita e risveglio della cultura araba A riconferma dell’importanza della storia, è il Règlement Organique 22 del 1861 a porre le basi del primato della comunità maronita attraverso una soluzione politica, espressione della distribuzione geografica e confessionale della popolazione 23 ; chiaramente inaccettabile per i drusi senza un sistema di checks and balances, la garanzia era data dalla figura del mutasarrif, ufficiale dell’Impero Ottomano, cattolico e non maronita, i 21 Ibidem 22 Redatto da una Commissione rappresentativa di Francia, Inghilterra, Russia, Austria e Prussia, presieduta dal ministro ottomano responsabile per la provincia del Monte Libano, testimonia tra l’altro l’influenza di forze esterne come elemento costante nella realtà socio- politica del Libano. Tra il XIX ed il XX sec. è la Francia ha ricoprire un ruolo centrale in virtù dei legami economici e culturali instaurati con la comunità maronita. 23 Latif Abul-Husn, op.cit., pag. 21

Anteprima della Tesi di Monia Martini

Anteprima della tesi: L'intervento della Forza Multinazionale in Libano nel 1982, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Monia Martini Contatta »

Composta da 307 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3114 click dal 14/04/2005.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.