Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il knowledge management nella distribuzione moderna: strumenti e soluzioni di business intelligence

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Difatti, anche utilizzando le più sofisticate infrastrutture, se non si attivano i meccanismi organizzativi, i processi interni e, soprattutto, le motivazioni, la cultura e i valori delle persone che lavorano in azienda e accettano di condividere la conoscenza, risulterà difficile ottenere una sua efficace gestione. Le soluzioni di business intelligence flessibili ed integrate rappresentano, dunque, uno strumento gestionale efficace nei contesti concorrenziali perché permettono di completare il processo di trasformazione dei dati in informazioni e di queste ultime in conoscenza, allo scopo di conseguire un vantaggio competitivo durevole. Molte aziende, tuttavia, sono spesso frenate nell’investire in progetti di business intelligence, in quanto la valutazione ex ante degli investimenti non è quantificabile con precisione. Focalizzando l’attenzione sulla moderna distribuzione è possibile notare che è in forte espansione nel nostro paese, ma che presenta anche problematiche e caratteristiche che rendono l’utilizzo della business intelligence indispensabile. Infatti, le applicazioni analitiche e gli strumenti a supporto delle decisioni garantiscono ai retailer un’evoluzione in termini di competitività ed efficienza. La distribuzione, ancor più degli altri settori economici, si trova nella necessità di gestire un grande quantitativo di dati e ciò spiega l’attenzione degli operatori verso l’opportunità che la digitalizzazione delle informazioni può offrire. Il proliferare d’applicazioni gestionali, quali il Customer relationship management (Crm), il Supply chain management (Scm), l’Enterprise resource planning (Erp), da un lato ha migliorato l’efficienza e la governabilità dell’azienda, dall’altro lato produce un enorme quantitativo di dati che rappresentano il risultato dei processi gestiti. Tuttavia, la capacità di analizzare i dati e trasformarli in informazioni per far emergere la “conoscenza” non è un’operazione semplice.Da anni la business intelligence si occupa di questo aspetto e oggi ha raggiunto un livello di funzionalità ed efficacia tale da rappresentare un asset strategico irrinunciabile. La business intelligence può, comunque, essere utilizzata in qualsiasi settore in cui ci si trovi a gestire un grande quantitativo di dati e in cui la tempestività delle decisioni può determinare la validità delle scelte strategiche d’impresa. Gestire un’azienda che opera nel retailing con grandi volumi di dati senza disporre di applicazioni di business intelligence è oggi molto difficile, tant’è che ogni player di settore si è dotato di una soluzione di questo tipo.

Anteprima della Tesi di Gesualdo Gulino

Anteprima della tesi: Il knowledge management nella distribuzione moderna: strumenti e soluzioni di business intelligence, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Gesualdo Gulino Contatta »

Composta da 339 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5047 click dal 11/04/2005.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.