Parametri dosimetrici caratterizzanti i rivelatori a diamante CVD per la dosimetria di fasci radioterapici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1.1 La struttura cristallina del diamante 4 le regioni di temperatura e pressione utili per la crescita di diamante con le tecniche HPHT (alta pressione ed alta temperatura) e CVD (deposizione di vapore chimico). Figura 1.2: Diagramma di fase del carbonio. Sono evidenziate le zone utilizzate per la crescita di diamante sintetico mediante tecnica HPHT e CVD. Per realizzare un diamante si potrebbe pensare di utilizzare le condizioni in cui tale cristallo e` stabile termodinamicamente ed il diagramma di fase del carbonio suggerisce che le regioni ottimali sono quelle di alta pressione ed alta temperatura. Quest’idea e` alla base della cosiddetta tecnica di crescita HPHT, che e` stata usata per diversi decenni per produrre cristalli di dia- mante. In tale processo, la grafite viene compressa con decine di centinaia di atmosfere e riscaldata a piu` di 2000 K e lasciata in queste condizioni fino

Anteprima della Tesi di Gerardina Stimato

Anteprima della tesi: Parametri dosimetrici caratterizzanti i rivelatori a diamante CVD per la dosimetria di fasci radioterapici, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Gerardina Stimato Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2594 click dal 12/04/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.