Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Parametri dosimetrici caratterizzanti i rivelatori a diamante CVD per la dosimetria di fasci radioterapici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

xi tecniche di deposizione chimica di vapori (CVD). Questa tecnica utilizza una miscela di idrogeno e metano, mantenuti a bassa pressione; successivamente, tali gas, portati in particolari condizioni di pressione e temperatura, si dis- sociano e creano cristalli di diamante su un substrato di silicio. La tecnica CVD permette di realizzare film di diamante con spessori che variano dai pochi micron alle centinaia di micron e di controllare, durante la loro cresci- ta, la quantita` di impurezze e difetti presenti all’interno del reticolo cristallino (Kania (1993) [17], Manfredotti (1997) [19], Behnke (1998) [2], Bruzzi (2000) [3]). Questa possibilita` e` molto importante, perche´ le caratteristiche di con- duzione e di raccolta dei portatori di carica, generati nel cristallo di diamante dalle radiazioni ionizzanti (tali cariche costituiscono il segnale fornito dal ri- velatore da correlare alla dose), sono fortemente influenzate dalla percentuale di presenza e dalla tipologia dei difetti situati all’interno del reticolo. Per cui, per realizzare un rivelatore di radiazioni ionizzanti ottimale, e` necessario cor- relare le caratteristiche strutturali ed elettriche con quelle di tipo dosimetrico. Nel 1998 si e` formato un primo gruppo di lavoro con l’obiettivo di effettuare un’analisi completa sui cristalli di diamante CVD. La collaborazione di ricer- ca ha impegnato fisici esperti in vari campi, come: la metrologia delle radia- zioni ionizzanti (Istituto di Fisica dell’Universita` Cattolica Sacro Cuore di Roma), la struttura della materia (CNR di Monterotondo Scalo) e la scienza dei materiali (Dipartimento di Ingegneria dell’Universita` di Roma Tre).

Anteprima della Tesi di Gerardina Stimato

Anteprima della tesi: Parametri dosimetrici caratterizzanti i rivelatori a diamante CVD per la dosimetria di fasci radioterapici, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Gerardina Stimato Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2590 click dal 12/04/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.