Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'interesse a ricorrere nel giudizio di legittimità costituzionale in via principale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 circostanza che le leggi statali potevano intervenire, oltre che in materie di pertinenza locale, in una serie di altri settori suscettibili di compromettere il quadro nel quale si svolge l’autonomia degli enti territoriali. La riforma operata dalla legge cost. n. 3 del 2001 sembra aver rimesso in discussione, non tanto l’esistenza, nel giudizio di legittimità costituzionale in via principale, dell’istituto dell’interesse a ricorrere, quanto piuttosto la sua lettura in chiave restrittiva per quel che riguarda le impugnative regionali. Il fondamento dell’“asimmetria” nella posizione di Stato e regioni fu rinvenuto dalla Corte 23 nella discordanza lessicale che emergeva tra il testo dell’articolo 127 della Costituzione e quello dell’articolo 2, comma 1, della legge costituzionale n. 1 del 1948, il primo, riguardante l’impugnazione delle leggi regionali ad opera dello Stato parlava in modo più ampio, di eccesso di competenza (“ecceda la competenza”), il secondo, concernente l’impugnazione delle leggi statali ad opera delle regioni, parlava, più restrittivamente, di invasione di competenza (“invada la sfera di competenza”). La prima delle due formule è rimasta inalterata nel novellato Titolo V, mentre la seconda è stata trasposta, con la differenza di richiedere la “lesione” e non più “l’invasione” di competenza, nel nuovo articolo 127 Cost. 23 Vd. Soprattutto sent. n. 30 del 1959.

Anteprima della Tesi di Annamaria Cannella

Anteprima della tesi: L'interesse a ricorrere nel giudizio di legittimità costituzionale in via principale, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Annamaria Cannella Contatta »

Composta da 194 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2821 click dal 11/04/2005.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.