Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le lotte per l'emancipazione della donna: dall'età giolittiana al secondo dopoguerra

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 parte dell’offerta rimase inevasa;da ciò scaturì l’emigrazione,sia interna che e- sterna.Per quanto concerne quella interna si concretizzò in un forte esodo dalle campagne alle città che a sua volta determinò una forte crescita della popolazione urbana.Conseguenza di ciò fu la carenza di alloggi e non è un caso che proprio in quegli anni furono varati i primi piani di sviluppo urbanistico e di risanamento edi- lizio.Anche il governo partecipò attivamente a quest’opera mediante la legge Giolitti del 1904 che ridefinì le imposte sulle aree fabbricabili,stabilì il principio degli espro- pri commerciali dei terreni,prevedendo anche lo stanziamento di fondi per la costru- zione delle prime case popolari. L’emigrazione verso l’estero sortì altri tipi di effetti.Come ricorda il già citato Ca- stronovo<

Anteprima della Tesi di Marcellino Lombardi

Anteprima della tesi: Le lotte per l'emancipazione della donna: dall'età giolittiana al secondo dopoguerra, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marcellino Lombardi Contatta »

Composta da 109 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 22481 click dal 11/04/2005.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.