Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La crisi dei media generalisti e i nuovi sentieri della pubblicità

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La crisi dei media generalisti e i nuovi sentieri della pubblicità 5 INTRODUZIONE Già da alcuni anni i fenomeni correlati alle veloci innovazioni della tecnologia stanno sottoponendo la comunicazione ad un brusco stravolgimento, sia per quanto riguarda i suoi riferimenti tradizionali culturali, sia quelli di mercato. Primo fra tutti la diffusione dei new media, in particolare di Internet, e dei nuovi strumenti di marketing legati alle tecnologie elettroniche, ai satelliti, alle reti informatiche. Tra i più sensibili e visibili cambiamenti che l’avvento di questa nuova realtà ha prodotto, vanno certamente annoverate le abitudini della gente, l’immaginario comune, l’approccio alle nuove sfide della globalizzazione e, non meno importanti per i risvolti che presentano sul lato sociologico ed economico, le conseguenze determinate dalla profonda crisi in cui i mezzi di comunicazione generalisti sono caduti. Tale fenomeno, in risposta al quale è sopraggiunto prepotentemente l’avvento dei new media insieme ai nuovi percorsi e forme della pubblicità, rappresentano il fulcro di questo lavoro. Il contenuto, organizzato in capitoli, parte da un’analisi delle cause e del contesto storico-sociale nel quale si situano le gravi difficoltà dei mezzi generalisti, per proseguire con l’osservazione dei new media, lo studio del fenomeno pubblicitario e la verifica concreta attraverso casi- studio dei concetti precedentemente sostenuti. Il punto d’inizio è rappresentato dunque dall’esame dei mass media, della loro storia e dei loro prodotti standardizzati, di bassa qualità, per nulla aperti all’innovazione, non più favorevolmente accolti dal pubblico. Lo studio di questo contesto ha determinato l’individuazione dei rapporti comunicativi che televisione, radio, stampa, cinema e affissione, instaurano: trasmissivo, gerarchico, informazionale, unidirezionale.

Anteprima della Tesi di Claudia Pellicori

Anteprima della tesi: La crisi dei media generalisti e i nuovi sentieri della pubblicità, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Claudia Pellicori Contatta »

Composta da 198 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4663 click dal 12/04/2005.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.