Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dilemmi etici nell'esercizio della professione infermieristica: quali linee guida?

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La figura stereotipata dell’Infermiere come operatore sanitario di serie B è ormai lontana anni luce. Oggi l’infermiere è un professionista di livello europeo, scientificamente formato nell’università ed autonomo professionalmente; è abilitato ad erogare una assistenza generale infermieristica, dalla prevenzione alla cura delle malattie, dalla riabilitazione di malati e disabili alle cure palliative. Egli pianifica e gestisce l’intervento assistenziale infermieristico valutandone gli effetti; garantisce la corretta applicazione delle prescrizioni terapeutiche e diagnostiche; interagisce con la persona prima ancora che con il paziente, svolgendo compito delicato quanto determinante per il buon esito della cura; accompagna altresì verso una morte dignitosa quanti perdono la battaglia contro la malattia; lavora nel settore dell’Evidence based nursing (EBN) come ricercatore. L’abrogazione dell’anacronistico “mansionario”, che per decenni ha limitato il campo di azione degli infermieri, avvenuta nel 1999, ha affiancato una serie di novità legislative introdotte negli ultimi dieci-quindici anni, che stanno colmando il divario con i servizi di assistenza alle persone dei Paesi più evoluti sotto il profilo sanitario. Il percorso formativo dell’Infermiere è oggi universitario, lo era già a partire dal 1990, anno in cui viene varata la Riforma universitaria “Ruberti” e vengono istituiti nelle Università i primi corsi di Diploma universitario. Con la trasformazione, avvenuta nel 2001, da corso di Diploma universitario in corso di laurea in infermieristica, l’infermiere entra a pieno titolo nel mondo accademico universitario. Il percorso formativo dura 3 anni: si fonda su lezioni teoriche, studio guidato correlato ad attività cliniche, seminari, esercitazioni e tirocinio clinico. Si conclude con una prova teorico-pratica, la dissertazione di una tesi e al termine il conseguimento di un titolo abilitante. Per poter esercitare la professione occorre essere iscritti all’albo professionale.

Anteprima della Tesi di Gaetano Romigi

Anteprima della tesi: Dilemmi etici nell'esercizio della professione infermieristica: quali linee guida?, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Gaetano Romigi Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 36784 click dal 13/04/2005.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.