Ormesi e tossicità da agenti industriali e naturali:uno studio su tannini vegetali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Possono essere allestiti i saggi tossicologici secondo due principali alternative: a) acuti o cronici e b) letali o subletali. I saggi acuti consistono nell’esporre il sistema biologico prescelto a dosi crescenti di tossico per un tempo breve (minuti, ore); in questo caso le dosi utilizzate sono relativamente elevate e la durata del saggio è breve rispetto al ciclo vitale dell’organismo trattato. Nei saggi cronici, invece, il sistema biologico è sottoposto alla sostanza in esame e per una durata molto maggiore (settimane, mesi, anni) che può coinvolgere l’intero ciclo vitale dell’organismo o una parte di esso. L’altra categoria di distinzione associa i livelli del tossico da saggiare con l’esito letale (più o meno precoce), ovvero con un’estesa serie di eventi avversi che, comunque, non implicano la morte cellulare (o dell’organismo) a seguito dell’esposizione all’agente. Esempi di eventi subletali, rilevanti in tossicologia, sono costituiti da effetti teratogeni, o genotossici, o riproduttivi, o tossicità a carico di determinanti organi o tessuti. Tra i valori che possono essere valutati in un saggio acuto vi sono: LC 50 (lethal concentration 50% = concentrazione che, al termine del tempo prefissato, induce una mortalità del 50%); EC 50 (effective concentration 50% = concentrazione alla quale compare un effetto nel 50% degli organismi esposti). Per i saggi cronici si utilizza la MATC (maximum acceptable toxicant concentration). Attualmente, è largamente ammesso che i saggi di tossicità letale hanno un basso valore informativo rispetto agli effetti biologici di contaminanti presenti nell’ambiente. Le condizioni nelle quali sono realizzati questi saggi corrispondono generalmente a situazioni limite, che implicano delle concentrazioni di contaminanti molto elevate e solitamente non realistiche. In certe situazioni,

Anteprima della Tesi di Teresa Russo

Anteprima della tesi: Ormesi e tossicità da agenti industriali e naturali:uno studio su tannini vegetali, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Teresa Russo Contatta »

Composta da 66 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2470 click dal 12/04/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.