Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La censura nel sistema cinematografico e televisivo. Aspetti legislativi, sociali e giuridici.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 PREMESSA L’Articolo 21 della Costituzione sancisce la libertà di manifestazione del pensiero con la parola, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione. Tale libertà, secondo la giurisprudenza costante ed evolutiva della Corte Costituzionale, nel passaggio da libertà negativa a libertà positiva, comprende tanto il diritto ad informare, quanto quello ad essere informati. Le garanzie disposte al riguardo dall’art. 21 coprono tutte le possibili comunicazioni: non solo quelle orali o scritte, ma anche quelle espresse attraverso un qualunque altro mezzo di diffusione (radio, televisione, cinema, teatro ecc). 1 Lo scopo di questo elaborato è esaminare approfonditamente gli aspetti legislativi, sociali e giuridici del sistema cinematografico e televisivo, con riferimento al tema della censura e, quindi, ai limiti impliciti ed espliciti all’art. 21 della Costituzione, preso in esame. 1 Caretti P. Diritto dell’informazione e comunicazione, Il Mulino, Bologna, 2001.

Anteprima della Tesi di Valeria De Rentiis

Anteprima della tesi: La censura nel sistema cinematografico e televisivo. Aspetti legislativi, sociali e giuridici., Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Valeria De Rentiis Contatta »

Composta da 443 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6774 click dal 13/04/2005.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.