Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La censura nel sistema cinematografico e televisivo. Aspetti legislativi, sociali e giuridici.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 legislazione che ne arginasse gli eccessi, per la televisione non è stato così. Parlando di censura infatti potremmo citare l’ormai celeberrimo “Codice Guala”, ovvero un codice di autodisciplina voluto dall’allora amministratore delegato della Rai, Filiberto Guala , redatto per coloro che lavoravano all’interno dell’azienda. Si legge testualmente: ”...la televisione costituisce un nuovo mezzo di diffusione e di espressione delle idee dei sentimenti, dell’arte. A differenza del cinema e del teatro non limita il suo messaggio a determinate platee, ma può penetrare simultaneamente nelle abitazioni di tutto il territorio nazionale con l’efficacia visiva delle immagini, oltre che con i suoni e le parole(…). I programmi televisivi si ispirano al rispetto della persona umana; della famiglia; dei sentimenti religiosi; degli ordinamenti sociali; del decoro nazionale; della moralità dei consumi; della sensibilità degli spettatori… ”. 6 Naturalmente correva l’anno 1954 e adesso le cose sono cambiate: non esiste più un codice di disciplina. Chi appare in televisione sa già cosa è lecito fare o dire. 6 Dossier 3 gennaio 1954. Cinquant’anni di tv. Biblioteca Rai-Teche (a cura di) 2003

Anteprima della Tesi di Valeria De Rentiis

Anteprima della tesi: La censura nel sistema cinematografico e televisivo. Aspetti legislativi, sociali e giuridici., Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Valeria De Rentiis Contatta »

Composta da 443 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6776 click dal 13/04/2005.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.