Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La censura nel sistema cinematografico e televisivo. Aspetti legislativi, sociali e giuridici.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 obbligo del legislatore intervenire per prevenire e reprimere le violazioni, con piena discrezionalità nella scelta dei provvedimenti adeguati allo scopo. A questo punto però si pone il problema dell’art. 529 del Codice Penale che definisce “osceni” atti e oggetti che, secondo il comune sentimento, offendono il pudore senza distinguere tra tutela dei maggiorenni e dei minorenni. La censura a tutela degli adulti rappresenta una forma di repressione equivalente alla negazione di tutte le libertà. Il fatto poi che gli spettacoli avvengano in “luoghi aperti al pubblico” nei quali di regola, si accede volontariamente e spontaneamente non è lesivo della libertà degli individui, in quanto essi sono appunto liberi di accedervi. Condivisibile rimane invece la censura dei film per i minori, nel senso che il film si presume vietato ai minori, salvo che non chieda ed ottenga lo specifico nulla osta di censura. Inoltre tale censura investe, oltre al buon costume, anche la violenza, la droga, il turpiloquio e la volgarità per effetto degli artt. 30 e 31 Cost. Anche nel caso della tutela dei minori emerge tuttavia, in maniera piuttosto evidente, una certa antitesi: se infatti da una parte il film potrebbe portare modelli negativi di

Anteprima della Tesi di Valeria De Rentiis

Anteprima della tesi: La censura nel sistema cinematografico e televisivo. Aspetti legislativi, sociali e giuridici., Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Valeria De Rentiis Contatta »

Composta da 443 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6774 click dal 13/04/2005.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.