Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Event-Study and Econometrics Model of government bonds in European Union.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 dall’alto, volto a costituire un’Europa delle nazioni, unita, possa e debba trasformarsi in un processo che ha come fondamento il singolo cittadino e che partendo dal basso possa rafforzarsi e raggiungere l’obiettivo prefissato. Nel secondo capitolo si è poi rilevata l’opportunità offerta dall’allargamento ai paesi ex comunisti, nonché il nuovo impulso all’integrazione esterna, anche considerando i futuri candidati all’ingresso nell’Unione Europea. Come detto in precedenza, il Trattato di Maastricht prima e quello di Amsterdam poi, sono alla base del processo di convergenza nei rendimenti dei titoli di Stato dei paesi dell’Unione Europea. Importante è il Patto di Stabilità e Crescita, incorporato nel Trattato di Amsterdam, che assicura il mantenimento dello status quo e che spinge verso un maggiore livellamento delle differenze. Da più parti tuttavia si argomenta l’insufficienza dello stesso relativamente a diversi aspetti; più in particolare, si evidenzia come porrebbe dei limiti eccessivi alle manovre di politica economica, tali da scoraggiare gli investimenti nonché le politiche anticicliche. In antitesi, si risponde ai critici rilevando che l’accordo non vieta politiche espansive volte a contrastare gli effetti di una crisi economica o a incrementare il livello degli investimenti, ma limita il volume degli interventi. Un ulteriore critica si riferisce alla mancata credibilità delle sanzioni dello stesso che in presenza delle condizioni previste dal Patto, non hanno trovato applicazione per la Francia e la Germania. Si sono poi presi in considerazione i lavori della Convenzione Europea e le caratteristiche della Costituzione Economica, evidenziando anche i cambiamenti istituzionali che sono avvenuti e che avverranno nel prossimo futuro. Il terzo capitolo evidenzia che la convergenza nei rendimenti dei titoli dei paesi dell’Unione Europea ha riguardato tutte le componenti relative alla remunerazione del rischio. I rendimenti infatti possono essere differenziati in funzione di quattro componenti di rischiosità: il rischio di default, quello di liquidità, quello di cambio e quello riconducibile a fattori tecnici, come la libera movimentazione dei capitali e il trattamento fiscale. Il premio per il rischio di default è quello riconducibile all’insolvenza dell’emittente; il premio per il rischio di liquidità deriva dalla durata degli investimenti, che se a lungo termine dovranno remunerare l’investitore con un rendimento aggiuntivo rispetto ad un impiego a breve termine. Vi sono però anche altre teorie che spiegano

Anteprima della Tesi di Raffaele Cianfarani

Anteprima della tesi: Event-Study and Econometrics Model of government bonds in European Union., Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Raffaele Cianfarani Contatta »

Composta da 305 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1322 click dal 14/04/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.