Il crack Parmalat: una truffa agevolata dal conflitto di interessi degli organi di controllo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 I debiti continuavano però a crescere arrivando nel 1996 a 2.500 miliardi, falsariamente bilanciati da quasi 800 miliardi dichiarati in bilancio come attività finanziarie liquide. Tutti questi investimenti erano molto rischiosi dato che erano localizzati soprattutto in mercati emergenti, che potevano offrire maggiori margini di redditività, ma purtroppo le aspettative non vennero confermate. In Europa la penetrazione fu modesta dato che il gruppo non riusciva a competere con le grandi multinazionali. Negli Stati Uniti la strategia di penetrazione non aveva portato a nulla. Anche in Italia gli hard discount avevano limitato i propri margini, con una riduzione del margine operativo lordo del 6% in quattro anni(1990-1994), passando dal 15% al 9%. Nonostante ciò la strategia di Tanzi non cambiò puntando all’acquisizione delle centrali del latte italiane in via di privatizzazione e continuando a ricorrere al mercato per far fronte alla necessità di liquidità. Nel 1997 attraverso prestiti obbligazionari, azioni preferenziali legate all’andamento del Libor e obbligazioni convertibili recuperò 1.200 miliardi £ in pochi mesi. La società dichiarava che la liquidità serviva a ridurre gli oneri sulla provvista a lungo termine, rifinanziando così l’indebitamento in vista di eventuali investimenti per esigenze di sviluppo che la società non voleva lasciarsi sfuggire. Quest’ultima giustificazione verrà usata da Tanzi per mascherare l’eccessiva presenza di liquidità nelle casse di Parmalat fino a quando non verrà scoperto il gravissimo stato di insolvenza.

Anteprima della Tesi di Stefano Lotto

Anteprima della tesi: Il crack Parmalat: una truffa agevolata dal conflitto di interessi degli organi di controllo, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Lotto Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14448 click dal 15/04/2005.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.