Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Leadership e motivazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I – Il Leader 11 Secondo Hickman, il vantaggio competitivo può essere raggiunto sfruttando quella che egli stesso definisce “tensione naturale tra manager e leader”. I manager, infatti, sono tendenzialmente delle persone pratiche, razionali e decise, al contrario dei leader, maggiormente utopisti, comprensivi e flessibili. Sfruttando la tensione esistente tra questi due tipi di personalità, le aziende possono sfruttare variabili chiave come qualità, servizio, innovazione e creatività come leve per il successo non solo nel breve ma anche nel lungo termine. In questo modo, sarà possibile creare un’impresa ben integrata e ben equilibrata, capace di migliorare le proprie performance anno dopo anno. La tensione che esiste tra l’orientamento manageriale e la leadership si crea a tutti i livelli dell’organizzazione; l’abilità dell’impresa sta nel saper sfruttare queste diversità di approccio per ottenere delle innovazioni, per quanto riguarda i prodotti e i mercati, e superare i concorrenti. In ogni caso, è importante conoscere l’ambiente in cui si opera e saper valutare le diverse situazioni che, volta per volta, si devono fronteggiare. Infatti, gli executives devono essere in grado di utilizzare diverse dosi di management e di leadership a seconda dei problemi che si devono risolvere. Sempre secondo Hickman, il massimo motore capitalistico è alimentato dal meglio del management e della leadership. Per raggiungere tale equilibrio ottimale, è opportuno conoscere non soltanto le qualità, ma anche le differenze, grandi e piccole, che sono tipiche dei due approcci. Inoltre, si deve trovare la giusta mescolanza delle due, adatta alla situazione. (Craig Hickman, 92) Anche secondo Peter Drucker, il management è, soprattutto, un insieme di pochi principi essenziali. Questi principi formano le fondamenta per il raggiungimento dei migliori risultati ottenuti sia dai leader sia dai manager.

Anteprima della Tesi di Paolo Casagrande

Anteprima della tesi: Leadership e motivazione, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Paolo Casagrande Contatta »

Composta da 223 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 35855 click dal 15/04/2005.

 

Consultata integralmente 107 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.