Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pericolosità sociale - Qualità indizianti e prognosi criminale connessa all'applicazione delle misure di prevenzione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 INTRODUZIONE Al di là delle antiche dispute, che appaiono infine superate, sull’autonomia delle scienze criminologiche, non è ragionevolmente negabile l’esigenza che ogni seria politica criminale si fondi sull’informazione scientifica e sulle risultanze degli studi che hanno ad oggetto il fenomeno dell’uomo che entra in conflitto con la società. Se la fondamentale nozione dell’imputabilità è sufficiente nel nostro sistema di diritto positivo ad individuare i delinquenti punibili, essa non esaurisce la funzione del diritto criminale, che è anche, se non soprattutto quella di difendere la società da imputabili e non imputabili e di prevenire ed impedire fatti costituenti reato. E’ così che è andata ad affiorare nelle più avanzate legislazioni la figura della pericolosità sociale che si sostanzia nella prognosi di probabili futuri reati e costituisce l’elemento fondamentale per l’applicazione delle misure di sicurezza nonché delle misure di prevenzione - oggetto della presente indagine - di cui tratterò diffusamente nella seconda parte. Sorge, dunque, la necessità di studiare la pericolosità sociale e di conseguenza la capacità a delinquere (che viene in esame per proporzionare la pena alla commissione di un reato) in rapporto alla personalità del delinquente e di cogliere gli elementi differenziali della stessa. Ne scaturisce pertanto che la tranquillità sociale, non deve e non può essere affidata esclusivamente alla risposta di tipo repressivo – penalistico, ma deve trovare svolgimento anche attraverso lo spostamento in avanti del fronte, con l’apprestamento di una mirata attività di prevenzione, che abbia la capacità di incidere sul singolo e di garantire, al contempo, la

Anteprima della Tesi di Pasquale Striano

Anteprima della tesi: La pericolosità sociale - Qualità indizianti e prognosi criminale connessa all'applicazione delle misure di prevenzione, Pagina 1

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Pasquale Striano Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10019 click dal 15/04/2005.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.