Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le tecnologie dual-use: implicazioni per l'economia e per la sicurezza internazionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 CAPITOLO 1 1.1 Introduzione. Nella prima parte del nostro studio si analizzeranno gli aspetti relativi alle implicazioni economiche del «dual-use». Tale analisi, tuttavia, presuppone un approfondimento di alcuni concetti strettamente intercorrelati; sarà indispensabile, quindi, una trattazione preliminare del fenomeno della CMI - Civil Military Integration -, che rappresenta il contesto principale entro il quale nasce il concetto del dual-use. Essendo questo uno studio riguardante un particolare tipo di tecnologie e delle principali problematiche loro connesse sarà indispensabile discutere anche le importanti dinamiche relative al «trasferimento tecnologico», essendo questo un aspetto particolarmente utile e interessante ai fini della ricerca in campo tecnologico. Spostando l’analisi su un livello politico-economico si proseguirà trattando le implicazioni economiche della CMI e del dual-use, offrendo una visione generale per poi prendere in esame alcuni casi studio di particolare interesse, ponendo maggior attenzione sui diversi tipi di politiche economico- tecnologiche attuate a livello nazionale.

Anteprima della Tesi di Francesco Nuzzi

Anteprima della tesi: Le tecnologie dual-use: implicazioni per l'economia e per la sicurezza internazionale, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesco Nuzzi Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3446 click dal 15/04/2005.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.