Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Costituzione Britannica tra tradizione e modernizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 La Magna Charta Libertatum del 1215, oltre alle più svariate previsioni, stabilisce i “privilegi” dei Baroni nei confronti del Re, in particolare la necessità dell’assenso per potere “legiferare”, come indicato al punto 14, ed il fatto di essere giudicati da loro Pari, al punto 21. Questo documento stabilisce il principio che nessuno, compreso il Sovrano, è al di sopra della legge. La lotta per il potere, una volta placatosi il conflitto senza un chiaro vincitore, come nella guerra , confluisce in una sorta di armistizio che determina lo stato di fatto e la propria influenza; e come per un armistizio quei punti di comune convivenza di solito hanno vita breve, essendo i suoi confini spostati in continuazione: le disposizioni furono violate dal re pochi mesi dopo la ratifica ed ebbe successivamente diverse versioni modificate rispetto alla prima stesura. Questo stato delle cose poteva, nel lungo periodo, portare ad una tendenza centrifuga da parte dei poteri baronali che avrebbe eventualmente disintegrato il regno; tale tendenza è resa evidente soprattutto dal localismo nell’amministrazione della giustizia secondo le tradizioni cresciute in ciascun territorio. Questa tendenza fu contrastata efficacemente dalla Corte Regia che, attraverso la sua azione rappresentava quei principi medievali assai sentiti, come l’universalità, realizzò il processo di accentramento della giurisdizione tramite la creazione di un complesso unitario e permanente di Corti giudiziarie regie, rafforzando i vincoli di subordinazione dei locali ufficiali del regno sia facendo girare le varie contee da giudici centrali viaggianti e infine con l’evoluzione di meccanismi di intervento

Anteprima della Tesi di Frederick Nicholas Dooley

Anteprima della tesi: La Costituzione Britannica tra tradizione e modernizzazione, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Frederick Nicholas Dooley Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5510 click dal 15/04/2005.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.