Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I comportamenti della pubblica amministrazione in materia espropriativa: tutela giurisdizionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

I comportamenti della P.A. in materia espropriativa – tutela giurisdizionale 11 in tale specifica situazione che la Corte ha voluto riposizionare il potere impugnatorio/annullatorio del giudice amministrativo. Sulle problematiche sollevate dalla sentenza C.Cost. 204/04, si sono soffermati il Presidente del Consiglio di Stato ed i Presidenti dei TAR in occasione delle loro Relazioni di Inaugurazione dell’Anno Giudiziario Amministrativo 2005 15 . Da qui la necessità di definire il concetto di “comportamento” giuridicamente rilevante, di individuare l’agire “iure privatorum” da parte della pubblica amministrazione o dei soggetti ad essa equiparati, l’agire cioè mediante i c.d. atti paritetici, i c.d. semplici comportamenti da oggi sindacabili solo dinanzi al Giudice Ordinario. corrispondono una mezza dozzina di concetti (relativi all’efficacia del provvedimento: dall’unilateralità all’obbligatorietà del provvedimento, dall’effetto sfavorevole per il destinatario, alla irrilevanza del suo consenso, all’immediata efficacia, al regime di annullabilità etc…) e almeno 3 concezioni del diritto amministrativo basate sulla supremazia della P.A., sul natura funzionale della sua attività, sulla discrezionalità delle sue decisioni)>>. L’imperatività è usata per delimitare il diritto amministrativo e la G.A. E’ormai pacifico che la tradizionale distinzione tra atti paritetici e atti autoritativi nacque proprio per distinguere i rapporti pubblicisti dai rapporti privatistici nell’ambito della giurisdizione esclusiva. 15 RELAZIONE DEL PRESIDENTE ALBERTO DE ROBERTO SULLO STATO DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA – ROMA, 23 FEBBRAIO 2005 pag. 10-11 RELAZIONE DEL PRESIDENTE RENATO VIVENZIO SULLO STATO DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA IN LIGURIA. GENOVA, 26 Febbraio 2005 pag 13. In particolare il Presidente del TAR Liguria, ha sottolineato che il criterio di riparto di giurisdizione assume particolare importanza proprio alla luce delle statuizioni della sentenza 204/04. Infatti vengono “ricompresi nella G.A. esclusiva, fatta salva dalla Corte Costituzionale, gli atti e i provvedimenti attraverso i quali le pubbliche amministrazioni svolgono le loro funzioni pubblicistiche; vanno pertanto esclusi i comportamenti ricadenti in quelle fattispecie in cui i pubblici uffici non esercitano alcun potere di natura pubblicistica.”

Anteprima della Tesi di Francesco Maria Di Noto

Anteprima della tesi: I comportamenti della pubblica amministrazione in materia espropriativa: tutela giurisdizionale, Pagina 11

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Francesco Maria Di Noto Contatta »

Composta da 123 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5100 click dal 18/04/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.