Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I media della Chiesa italiana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 14 Tuttavia occorse aspettare il 1954 per avere il primo riconoscimento dell'importanza dell’opinione pubblica quale dimensione organica della Chiesa. Fu infatti Pio XII che in quell’anno, con l’avvento della televisione in Italia, ammise che "mancherebbe qualcosa nella vita della Chiesa se l’opinione pubblica le facesse difetto". Il processo raggiunse piena maturità con i Papi del Concilio e con il Concilio stesso: all'interno di un più generale riconoscimento dei valori umani emersi nella modernità, l’elaborazione teorica all’interno del magistero della Chiesa cattolica arrivò alla piena accettazione dello statuto secolare dell’opinione pubblica e delle sue leggi 14 . Toccò al Vaticano II, col decreto Inter Mirifica, precisare che l’informazione prima che riguardare il diritto di espressione del giornalista, fa parte del diritto personale-civile del lettore. ______________________ 14 Giancarlo Zizola, La restaurazione di papa Wojtyla, Laterza, Bari, 1985.

Anteprima della Tesi di Eliana Pulichino

Anteprima della tesi: I media della Chiesa italiana, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Eliana Pulichino Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7190 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.