Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Donne in carriera e carriere di donne: il caso delle docenti universitarie

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 1.1 Donne e mercato del lavoro: crescita della partecipazione femminile. Uno dei fenomeni più rilevanti degli ultimi quarant’anni, che ha investito il mondo del lavoro in tutti i paesi occidentali, è stata la vistosa crescita della partecipazione femminile al lavoro extradomestico e retribuito (Reyneri 1996, cap. IV). Che le donne abbiano sempre lavorato, all’interno e all’esterno della sfera domestica, è un dato ormai acquisito dalla storiografia così come dall’antropologia, “anche se della presenza femminile nel mondo produttivo del passato non si hanno certezze numeriche, e spesso neanche approssimazioni attendibili” (Groppi 1996, Introduzione, p.VI). Questa indeterminatezza quantitativa, che riguarda tutto il mondo del lavoro preindustriale, è molto più forte quando si tratta di analizzare la partecipazione femminile rispetto a quella maschile. Infatti, l’identità sociale femminile, è stata definita quasi esclusivamente in relazione allo stato civile e alla posizione della donna all’interno della famiglia, e non in relazione al lavoro, come per gli uomini. Questo ha portato ad una invisibilizzazione del lavoro femminile, in tutti i suoi aspetti, invisibilizzazione che ancor oggi stenta a morire. Perciò, il più delle volte, consultando le fonti dell’epoca, ci si trova di fronte ad una totale omissione della presenza lavorativa delle donne, 1 sia nei mestieri tipicamente femminili, sia, e ancor più, in quelli considerati maschili. “D’altra parte anche nel pieno dell’epoca statistica i dati non sempre sono attendibili” (Groppi 1996, p.VII). Come i sociologi ben sanno, gli 1 Presenza che può emergere invece dall’analisi di documenti e fonti diversi dai registri fiscali ufficiali e parrocchiali.

Anteprima della Tesi di Michela Balocchi

Anteprima della tesi: Donne in carriera e carriere di donne: il caso delle docenti universitarie, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Michela Balocchi Contatta »

Composta da 213 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8953 click dal 18/04/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.