Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La secessione slovena, l’Italia e la Regione Friuli Venezia Giulia durante la crisi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Il sottosegretario di Stato Lawrence Eagleburger, ex ambasciatore a Belgrado, sollecitò il governo federale a richiamare l’Armata popolare nelle caserme. La portavoce del governo, Tutwiler, affermò che l’impiego della forza per mantenere l’unità non sarebbe stato appoggiato dagli Stati Uniti, ma che si sarebbe riconosciuta l’indipendenza delle Repubbliche secessioniste soltanto se si fosse conseguito un accordo in modo pacifico 15 . L’atteggiamento cauto e a volte contraddittorio degli Stati Uniti era determinato dalla visione della Jugoslavia diffusa nel Dipartimento di Stato: era in ogni caso uno Stato inserito nell’area sovietica e, da parte americana, non si voleva assolutamente rischiare di favorire forze centrifughe in Unione Sovietica o all’interno di altri Stati in fermento dell’Europa centro-orientale. Si trattava, forse, di una strategia per guadagnare tempo e non favorire lo sviluppo di critiche, aumentate notevolmente dopo la guerra del Golfo, relative alla presunta politica americana di ingerenza negli affari interni di altri Stati. Prima che gli ulteriori sviluppi portassero all’ampliamento degli scontri in Croazia ed in Bosnia, spettò all’Europa occidentale occuparsi con le proprie forze politico- diplomatiche della questione jugoslava. Si può azzardare l’ipotesi che la potenza statunitense volesse quasi sfidare, ormai orfana del proprio vecchio antagonista sovietico, la Comunità europea per saggiarne la compattezza e le capacità politiche di fronte al mutamento del contesto geopolitico precedente. Con l’aggravarsi degli scontri ed il fallimento della mediazione europea, gli Stati Uniti dovettero però intervenire attivamente nella crisi. 15 Ibidem.

Anteprima della Tesi di Sara Tesi

Anteprima della tesi: La secessione slovena, l’Italia e la Regione Friuli Venezia Giulia durante la crisi, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Sara Tesi Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1387 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.