Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strategie e normative per la formazione del comunicatore pubblico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 economici, sociali, che “richiedono amministrazioni pubbliche rinnovate, capaci di elaborare e attuare politiche efficaci, di migliorare la qualità dei servizi” 5 , di essere più amichevoli e affidabili nei confronti dei cittadini e in grado di risolvere i nuovi problemi collettivi che la globalizzazione sta mettendo in evidenza, abbandonando il tradizionale modello di organizzazione amministrativa caratterizzato da un’organizzazione rigida ed ordinata gerarchicamente. Una forte spinta all’accelerazione delle riforme, caratterizza gli anni che vanno dal 1994 al 1999, in seguito alle Leggi Bassanini sulla semplificazione amministrativa .Tali norme non si limitano ad intervenire solamente nell’ambito del decentramento di funzioni amministrative, ma s’interessano dell’ambito amministrativo nel suo complesso intervenendo tra l’altro in materia di riforma degli enti locali, in materia di semplificazione della documentazione amministrativa, in materia di pubblico impiego, di giurisdizione e di ordinamento universitario, prevedendo inoltre l’applicazione delle nuove tecnologie in vista di un ulteriore miglioramento del rapporto tra il cittadino e le istituzioni 6 . Infine per quanto riguarda il periodo che va dal 2000 al 2003 , parleremo qui di seguito, della legge n ° 150 del 2000, la direttiva del 7 febbraio 2002 , e il decreto del Presidente della Repubblica del 21 settembre 2001 n ° 422 , che concernano l’attività d’informazione e comunicazione delle pubbliche amministrazioni e il pubblico impiego da utilizzare per tali attività. Concludiamo dicendo che il principio guida di queste importanti leggi di riforma era ed è quello di “realizzare un’Amministrazione trasparente e aperta, capace di dialogare con i cittadini-utenti e 5 DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA, Lavoro pubblico e flessibilità , Roma 2002 pag. 9 6 Lorenzo Maiocchi e Roberto Conte Leggi Bassanini Principi generali e semplificazione della documentazione amministrativa, ottobre 2000 , pag. 2

Anteprima della Tesi di Caterina Piscitelli

Anteprima della tesi: Strategie e normative per la formazione del comunicatore pubblico, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Caterina Piscitelli Contatta »

Composta da 80 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2755 click dal 18/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.