Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione dei rifiuti urbani

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 quale veniva evidenziata la necessità di una politica globale da applicare ad ogni tipo di rifiuto. La nuova direttiva sottolinea l’esigenza di ridurre la produzione di rifiuti e di potenziare le attività di recupero mediante il riciclo, il reimpiego ed il riutilizzo, per ottenere materie prime secondarie od energia; prefiggendosi: ƒ il raggiungimento dell’autosufficienza, nello smaltimento dei rifiuti, all’interno della comunità, mediante l’istituzione di una rete integrata di impianti di smaltimento tecnologicamente perfezionati; ƒ la riduzione al minimo dei movimenti dei rifiuti mediante l’assoggettamento a continui controlli, dalla produzione allo smaltimento definitivo, ed un’adeguata sorveglianza messa in atto anche dagli operatori intermedi addetti alla raccolta, al trasporto ed alla loro mediazione; e prevedendo a carico degli Stati membri obblighi fondamentali, quali: ƒ l’adozione di misure intese a limitare la quantità e pericolosità dei rifiuti, mediante lo sviluppo di tecnologie pulite e l’uso di prodotti riciclabili e riutilizzabili; ƒ la promozione del recupero e lo smaltimento dei rifiuti senza pericolo per la salute e pregiudizio per l’ambiente; ƒ l’introduzione di un sistema di autorizzazioni e controlli nei confronti delle imprese che smaltiscono rifiuti, al fine di

Anteprima della Tesi di Cristiana Paterni

Anteprima della tesi: La gestione dei rifiuti urbani, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Cristiana Paterni Contatta »

Composta da 205 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 16686 click dal 18/04/2005.

 

Consultata integralmente 46 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.