Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Cinema Digitale: un'opportunità per lo sviluppo della cinematografia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 I. Il cinema oggi “Per fortuna il cinema si sta trasformando… Ogni volta che il cinema è cambiato, dal muto al sonoro o dal bianco e nero al colore o adesso con nuovi linguaggi, ogni volta ha ripreso il fiato ed è ripartito per itinerari imprevedibili.” 3 1. Il cinema Sono passati più di cento anni dalle prime proiezioni dei fratelli Lumiere e fin dai primi spettacoli questa grande invenzione suscitò negli spettatori l'emozione di chi assiste ad un evento del tutto nuovo e sorprendente, a metà strada fra la meraviglia tecnica e la magia. Oggi il cinema è diventato una componente essenziale e quotidiana della vita e ogni giorno sono milioni le persone che si affollano davanti agli schermi delle sale cinematografiche; si vive in un fiume inesauribile di immagini, che documentano i problemi e le vicende del nostro tempo, o invitano allo svago, al divertimento. Un tempo la comunicazione fra gli uomini era essenzialmente incentrata sul parlato e sullo scritto. Con l'avvento della fotografia e del cinema, si è aperto un nuovo canale, quello dell’immagine, lungo il quale scorre una quantità di informazioni e di cultura che sono praticamente a disposizione di tutti. 3 Bernardo Bertolucci intervistato da Fabio Bonvicini (2003).

Anteprima della Tesi di Federico Esposito

Anteprima della tesi: Il Cinema Digitale: un'opportunità per lo sviluppo della cinematografia, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Federico Esposito Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9298 click dal 20/04/2005.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.