Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli Investimenti Diretti Esteri Nella Cina Del Nuovo Millennio: Aspetti Tributari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Ulteriori leggi vengono approvate negli anni successivi per allargare le forme d’investimento concesse agli stranieri e permettere un’ulteriore crescita degli IDE. Per garantire maggiore sicurezza e trasparenza agli stranieri il governo cinese nel 1992 ha dovuto apportare alcune modifiche legislative che dimostrano proprio la volontà delle autorità cinesi di proseguire il cammino verso l’integrazione della Cina nel contesto e soprattutto nell’economia mondiale. Il governo si impegna a non confiscare o nazionalizzare le imprese a capitale straniero o a capitale misto. Il termine, fissato prima per legge, delle joint venture viene abolito e la presidenza non spetta più di diritto alla parte cinese.

Anteprima della Tesi di Manuel Agnoletti

Anteprima della tesi: Gli Investimenti Diretti Esteri Nella Cina Del Nuovo Millennio: Aspetti Tributari, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Manuel Agnoletti Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8511 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.