Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sistema dei controlli interni nelle aziende complesse

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

• efficacia ed efficienza delle attività operative; • attendibilità delle informazioni di bilancio; • conformità alle leggi e ai regolamenti in vigore 4 ”. Dalla definizione individuata di controllo interno si può desumere che: • l’attività di controllo interno consta di processi: non si tratta, quindi, di eventi isolati, ma di un insieme di azioni ben coordinate che riguardano la gestione aziendale nel suo complesso. Il sistema di controllo interno viene inteso, quindi, non come attività supplementare imposta dalle autorità tutorie, ma come parte integrante delle attività operative ed esistente per il raggiungimento di finalità economiche. Si ritiene, infatti, che raggiunga la sua massima efficacia quando è integrato nell’infrastruttura organizzativa e fa parte della cultura aziendale. Particolarmente importante, affinché sia garantita la sua funzionalità, è che sia strettamente interconnesso con tutte le altre variabili di contesto (organizzative, individuali, tecniche e sociali) e integrato con il sistema informativo e con i sistemi di gestione delle risorse umane (sistemi di selezione, formazione, valutazione, motivazione) 5 ; • il sistema di controllo si fonda su assetti procedurali (normative interne), su strutture organizzative, su supporti tecnico-informatici necessari allo svolgimento delle attività di controllo, ma soprattutto sugli individui che sono chiamati a rendere operanti i controlli. Ciò implica che una rilevanza notevole viene assunta da una serie di variabili di tipo organizzativo e comportamentale, come gli stili direzionali, il sistema dei valori a cui l’azienda fa riferimento, i fattori motivazionali, ecc.; • anche un sistema di controllo estremamente organico e funzionante in modo adeguato può fornire agli organi esecutivi (consiglio d’amministrazione e management) solamente una ragionevole sicurezza, ma mai la certezza assoluta sul raggiungimento degli obiettivi aziendali. Un sistema di controllo interno concorre ad una forte riduzione dei rischi, ma mai alla loro eliminazione completa. 4 Coopers & Lybrand, Il sistema di controllo interno. Progetto di corporate governance per l’Italia, Milano, il Sole 24 Ore Libri, 1997. 5 Coda Vittorio, Responsabilità degli amministratori e direttori, sistema di controllo interno e internal auditing, relazione al Convegno ISVI-AIIA, I meccanismi di integrità aziendale: verso una nuova concezione di internal auditing, Milano, EGEA, 1998. 7

Anteprima della Tesi di Marco Massi

Anteprima della tesi: Il sistema dei controlli interni nelle aziende complesse, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Massi Contatta »

Composta da 229 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12639 click dal 21/04/2005.

 

Consultata integralmente 47 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.