Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Beni culturali di interesse religioso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

IX quadro costituzionale che le pone tutte sullo stesso piano, si è creata una situazione di stallo. A ciò si è inteso rimediare redigendo un nuovo codice dei beni culturali, (d.lg.41/2004 entrato in vigore il 1° maggio), allo scopo di chiarire una situazione confusa, di risolvere i risorgenti conflitti di competenza e, soprattutto, di aprire una nuova fase di collaborazione fra Stato, Regioni ed enti locali in materia di beni culturali, da attuare a mezzo di intese, così come auspicato dall’art.118 Cost. Questa è stata la principale motivazione che ha indotto ad introdurre tale nuovo codice, a meno di quattro anni dall’adozione del Testo unico delle disposizioni legislative in materia di beni culturali e ambientali (d.lg.490/1999). Non si poteva poi prescindere dal prestare attenzione alla normativa pattizia in materia, che ha come parti, da un lato sempre, lo Stato e, dall’altro, varie Confessioni religiose; e ai vari interventi di finanziamento. Per, infine, terminare mettendo in risalto il valore economico dei beni culturali di interesse religioso allo scopo di dimostrare che non ci si può limitare ad una tutela statica di tale patrimonio, cioè limitata alla mera conservazione, bensì, bisogna spingersi oltre verso la sua valorizzazione dato che potenzialmente siamo di fronte ad una “azienda” dal futuro economico senza confronti, in particolare nel settore del turismo.

Anteprima della Tesi di Sabrina Mannucci

Anteprima della tesi: Beni culturali di interesse religioso, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Sabrina Mannucci Contatta »

Composta da 307 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12625 click dal 22/04/2005.

 

Consultata integralmente 57 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.