Beni culturali di interesse religioso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 CAPITOLO PRIMO I BENI CULTURALI SOMMARIO: 1. I beni culturali. – 2. I beni culturali di interesse religioso. 1. I beni culturali. 1.1. Introduzione della locuzione bene culturale nell’ordinamento italiano. La locuzione beni culturali é entrata nel nostro ordinamento in seguito alla ratifica di strumenti internazionali 1 e ha sostituito quelle vecchie: cose d’arte e bellezze naturali, presenti nelle leggi regolatrici della materia 2 . E’ stata usata, per la prima volta, in un documento ufficiale dello Stato dalla c.d. Commissione Franceschini 3 , la quale ha identificato i beni culturali con “qualsiasi testimonianza materiale avente valore di civiltà”. 1 Per primo la Convenzione dell’Aja del 1954 per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato. 2 Come ad es. la L.1089/1939 che parla di “cose, mobili e immobili, che presentano interesse artistico, storico, archeologico o etnografico” o come la L.1497/1939 che disciplina la categoria delle “bellezze naturali”.

Anteprima della Tesi di Sabrina Mannucci

Anteprima della tesi: Beni culturali di interesse religioso, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Sabrina Mannucci Contatta »

Composta da 307 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12649 click dal 22/04/2005.

 

Consultata integralmente 57 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.