Le figure femminili nel ''ciclo dei segreti di Milano'' di Giovanni Testori

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 tragica acuita dalla sua condizione di miseria materiale e una prospettiva di senso e di salvezza per il cui raggiungimento spesso il corpo si rivela elemento fondamentale. È’ la bellezza ad essere spesso un possibile trampolino di lancio per la ascesa sociale delle donne di questi racconti, sebbene spesso la disillusione finale non ripaghi coloro che tentano di servirsene. Alla corporeità è poi legata la dimensione dell’amore, sul quale le vicende delle tre opere prese qui in esame basano il loro sviluppo tematico principale: un amore che non ha alcuna connotazione rassicurante, ponendosi come elemento generatore di contrasti spesso devastanti. La solitudine è il perno attorno al quale ruotano la maggior parte dei racconti de “Il ponte della Ghisolfa” e de “La Gilda del Mac Mahon”; tutte le figure femminili sono donne sole che devono o hanno dovuto lottare contro un destino sfavorevole. La donna testoriana si pone dunque come un paradigma della sofferta lotta per la vita e per la felicità.

Anteprima della Tesi di Claire Maggiorani

Anteprima della tesi: Le figure femminili nel ''ciclo dei segreti di Milano'' di Giovanni Testori, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Claire Maggiorani Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1607 click dal 26/04/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.