Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La diplomazia francese e la questione tedesca dalla nascita della Repubblica Federale agli accordi di Bonn e di Parigi 1949-1952

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 A Bonn si riuniva dal mese di settembre il Consiglio Parlamentare, sotto la presidenza di Adenauer, per l’elaborazione di un progetto di Legge Fondamentale per il futuro Stato tedesco, in esecuzione delle decisioni di Londra 27 . I dibattiti, nell’analisi degli osservatori francesi, erano caratterizzati da dichiarazioni di tono patriottiche e prese di posizione nazionalistiche; il consigliere politico del Comandante in Capo, Jacques de Saint-Hardouin, constatava che la creazione del Consiglio segnava la fine di un periodo di occupazione diretta e che bisognava considerare nuove forme di influenza sul rinascente nazionalismo tedesco 28 . “C’est en nous présentant comme désireux de jeter les bases d’une communauté européenne que nous pouvons espérer orienter et endiguer le nationalisme allemand, qui cherche à profiter de la rivalité russo-américaine pour effacer les plus lourdes conséquences de la défaite. L’affirmation du caractère européen de la politique française, qui était hier une possibilité, devient aujourd’hui une impérieuse nécessité si nous voulons continuer à assurer, dans cette nouvelle phase de l’occupation, la défense de nos intérêts fondamentaux” 29 -notava il diplomatico francese, consigliando, in attesa di attuare questa politica imposta più dalle circostanze che dalle convinzioni, di bloccare sul nascere ogni manifestazione di nazionalismo tedesco. Al Quai d’Orsay la Direzione Europa con Jean Camille Paris, assistito da Pierre de Leusse, era cosciente della necessità di risolvere il problema 27 Si veda: A.Grosser, Storia della Germania dopo il 1945 , Universale il Portolano, Bologna, 1980. 28 C.Buffet, op.cit. , p.214. 29 ibidem.

Anteprima della Tesi di Angelo Rosario Sciotto

Anteprima della tesi: La diplomazia francese e la questione tedesca dalla nascita della Repubblica Federale agli accordi di Bonn e di Parigi 1949-1952, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Angelo Rosario Sciotto Contatta »

Composta da 332 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 955 click dal 26/04/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.