Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La diplomazia francese e la questione tedesca dalla nascita della Repubblica Federale agli accordi di Bonn e di Parigi 1949-1952

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Tali negoziati portarono alla realizzazione della Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio (C.E.C.A.) con il trattato di Parigi firmato il 18 aprile 1951, ratificato dai sei paesi membri nel corso del 1952, e alla firma del trattato che istituiva una Comunità Europea di Difesa (C.E.D.), il 27 maggio 1952. Lo stesso periodo era contrassegnato da una crescente emancipazione dello Stato tedesco occidentale dalla tutela dei tre paesi occidentali vincitori della seconda guerra mondiale, la Francia, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, attraverso una serie di eventi: dagli accordi di Petersberg nel novembre del 1949, che avevano come effetto un notevole alleggerimento degli obblighi imposti al governo di Bonn particolarmente in materia di riparazioni, all’adesione della Repubblica Federale al Consiglio d’Europa, in un primo momento come paese associato il 15 giugno 1950, per poi divenire paese membro a tutti gli effetti. il 5 maggio 1951; dalla dichiarazione del 9 maggio 1950 di Robert Schuman, che permetteva allo Stato tedesco di ottenere la parità dei diritti all’interno della futura Comunità del carbone e dell’acciaio, alla conferenza di New York, nel settembre 1950, che ponendo il problema del riarmo tedesco nell’ambito del sistema occidentale di difesa contro la minaccia proveniente dalla Russia sovietica, sollecitava una revisione dell’atteggiamento delle nazioni occidentali nei confronti della Repubblica Federale, da paese vinto assurto al ruolo di partner di quegli stessi Stati che solo cinque anni prima avevano obbligato il Reich tedesco alla capitolazione e a una resa incondizionata; dalla conferenza di Washington, nel settembre del 1951, che ammetteva il principio di

Anteprima della Tesi di Angelo Rosario Sciotto

Anteprima della tesi: La diplomazia francese e la questione tedesca dalla nascita della Repubblica Federale agli accordi di Bonn e di Parigi 1949-1952, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Angelo Rosario Sciotto Contatta »

Composta da 332 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 957 click dal 26/04/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.