Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il principio di trasparenza per le società di capitali ora introdotto alla luce del confronto con quello relativo alle società di persone

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 delle società di fatto 6 . Come parametro per l’identificazione del tipo societario viene assunto l’oggetto sociale: la società di fatto avente ad oggetto l’esercizio di attività non commerciali è << equiparata >> alla società semplice, mentre la società di fatto avente ad oggetto l’esercizio di attività commerciali è << equiparata >> alla società in nome collettivo. Non rientrano nell’ambito della norma le società irregolari, in quanto essendo costituite con contratto espresso, pur se non iscritto nel Registro delle imprese, il tipo societario è individuabile direttamente in base all’accordo delle parti senza necessità di alcuna qualificazione legale. La problematica appare per la qualificazione delle società << verbis contractae >>. Aderendo alla tesi per cui esse costituiscono sempre delle società irregolari si deve escludere l’assimilazione con le società di fatto. Pertanto le società in accomandita semplice costituite con contratto orale manterrebbero tale forma anche ai fini delle imposte dirette. Se viceversa le società << verbis contractae >> fossero considerate come società di fatto, le società in accomandita semplice oralmente costituite verrebbero identificate come società in nome collettivo. Per le società di fatto l’attività effettivamente esercitata ha un ruolo fondamentale per individuare il tipo societario, infatti per l’assimilazione alle società in nome collettivo o alle società semplici essenziale è la 6 Con l’espressione società di fatto s’intende definire l’unione di due o più soggetti che si comportano come soci pur in mancanza di un contratto esplicito di società, scritto o orale che sia.

Anteprima della Tesi di Vincenzo Romano

Anteprima della tesi: Il principio di trasparenza per le società di capitali ora introdotto alla luce del confronto con quello relativo alle società di persone, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Vincenzo Romano Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6982 click dal 26/04/2005.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.