Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il principio di trasparenza per le società di capitali ora introdotto alla luce del confronto con quello relativo alle società di persone

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 soggetti e dunque carente di autonomia. L’elemento determinante ai fini della imputazione di fattispecie normative è piuttosto rappresentato dalla organizzazione dell’attività, dalla costituzione cioè di una struttura finalizzata al compimento di una determinata attività in modo autonomo rispetto agli individui che ne fanno parte. L’ organizzazione si presenta come una figura unitaria di produttore di diritto che appare naturalmente predisposta a ricevere gli effetti dell’attività medesima e dunque a fungere da centro di imputazione. Gli elementi fondamentali della organizzazione di attività sono rappresentate dall’esistenza di una comunità di individui, di un fine comune e di un complesso di regole per la attribuzione di funzioni agli individui così da unificare il gruppo e renderlo diverso da una mera unione di individui; decisiva è poi la sussistenza di una autonomia nell’ambito del potere di indirizzo dell’attività. Pertanto quando l’ente presenta una struttura che è obiettivamente idonea ad assumere decisioni relative all’andamento generale dell’attività collettiva indipendentemente da altri soggetti, allora si può ritenere che ricorra il requisito dell’organizzazione di attività. Alla luce di quanto è stato detto finora la soggettività degli enti collettivi può essere descritta in una dimensione analitica secondo lo schema imputazione/organizzazione 2 , vale a dire come un rapporto di imputazione di fattispecie giuridiche in capo ad una organizzazione ( da intendersi come organizzazione di attività ). Benché nella disciplina degli enti collettivi venga prevalentemente adottato lo 2 Lo schema imputazione/organizzazione può essere pertanto tradotto nello schema imputazione/modo di produzione di attività, che ancor più del primo evidenzia il distacco da una rappresentazione individualistica dei fenomeni giuridici. L’ attività considerata nella sua autonomia si pone infatti in ultima analisi come termini di riferimento della fattispecie normativa. Gli individui rilevano solo come termini di riferimento secondari, o come strumenti di produzione di singoli atti, oppure come destinatari del risultato finale dell’attività.

Anteprima della Tesi di Vincenzo Romano

Anteprima della tesi: Il principio di trasparenza per le società di capitali ora introdotto alla luce del confronto con quello relativo alle società di persone, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Vincenzo Romano Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6972 click dal 26/04/2005.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.