Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione della cooperazione giuridica UE-ACP da Lomé a Cotonou

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 infrastrutture 8 . Si trattava di un aspetto fin troppo enfatizzato: l�esperienza successiva avrebbe dimostrato che senza un approccio pi� ampio alla cooperazione economica si riducevano le possibilit� di innescare il processo di sviluppo. Per finanziare la nuova convenzione veniva approntato il secondo FES, per l�equivalente di 730,4 milioni di euro. Secondo molti critici la Convenzione non era altro che un�articolazione della politica post-coloniale della Francia, che intendeva in tal modo garantire la protezione dei suoi interessi anche all�interno del contesto europeo. La Francia risultava infatti la nazione predominante nella gestione e nel finanziamento della politica dello sviluppo dell�Europa. Le accuse di neo colonialismo erano rinforzate dall�assenza, in questa prima fase, del principio della non-reciprocit� economica: si ponevano sullo stesso piano le economie sviluppate dell�Europa occidentale e i fragili sistemi economici delle nazioni africane. Le concessioni tariffarie concordate nell�ambito della Convenzione si applicavano infatti indifferentemente a tutti i membri, compresi i paesi europei. La Convenzione di Yaound� venne rinnovata nel 1969, per altri sei anni, e finanziata dal terzo FES (per l�ammontare di 887,3 milioni di euro), registrando anche l�ingresso di Kenia, Tanzania e Uganda. 3. Le Convenzioni di Lom� 3.1. La prima Convenzione e il nuovo ordine economico mondiale L�ingresso della Gran Bretagna nella Comunit� nel 1972 segn� il cambiamento pi� significativo per la politica di cooperazione dell�Europa. 8 Martin Holland, The European Union and the third world, Basingstoke, Palgrave, 2002, p 29.

Anteprima della Tesi di Nives Maria Ester Costa

Anteprima della tesi: L'evoluzione della cooperazione giuridica UE-ACP da Lomé a Cotonou, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Nives Maria Ester Costa Contatta »

Composta da 206 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3127 click dal 26/04/2005.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.