Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela del contribuente e le verifiche fiscali della guardia di finanza

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

L'effettiva concessione alla Guardia di Finanza di tutti i poteri e le facoltà, previsti per gli Uffici Iva e Imposte Dirette dai decreti 633/1972 e 600/1973, orientava le scelte verso un metodo di controllo che ricalcava quello elaborato, ai fini dell'imposizione diretta, dalla Scuola Centrale Tributaria E. Vanoni e rendeva particolarmente avvertite due esigenze concorrenti: ¾ quella dell'uniformità delle procedure ispettive e della verbalizzazione dei relativi esiti; ¾ quella del finalizzato e diretto coordinamento dei risultati ispettivi con l'attività di accertamento, in senso stretto, di esclusiva competenza degli uffici finanziari. Le anzidette esigenze hanno trovato integrale soddisfazione, da ultimo nella Circolare n. 1/1998 e, nel tempo, nelle seguenti Circolari: ¾ n. 1/1976 - elaborata sulla scorta della prassi operativa del Nucleo Centrale di Polizia Tributaria e sulla base dei princìpi contenuti nell'Istruzione riservata per i servizi di polizia tributaria del 1930; ¾ n. 1/1981 - diramata per meglio uniformare e coordinare le procedure operative seguite dal Corpo con quelle adottate dagli uffici finanziari (la Circolare recava in premessa una sorta di "atto di approvazione" delle Direzioni Generali competenti); ¾ n. 1/1988 - riedizione della precedente, "con gli aggiornamenti e le concrete soluzioni operative, resisi necessari a seguito della incandescente e del tutto instabile materia costituita dalla criminalizzazione delle violazioni

Anteprima della Tesi di Francesco Mangiatordi

Anteprima della tesi: La tutela del contribuente e le verifiche fiscali della guardia di finanza, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesco Mangiatordi Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6204 click dal 26/04/2005.

 

Consultata integralmente 31 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.