Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Protocolli di Routing per reti Ad Hoc e pervasive computing: un'applicazione all'Health Care

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

_____________________________ Capitolo 1______________________________ energetico e l’autoconfigurazione dei nodi. Lo stato di default previsto per i nodi è quello di ascolto in fase di sleep mode. I meccanismi di contesa del mezzo trasmissivo sono gli stessi dell’802.11 ad hoc. Inoltre S-MAC evita di ascoltare il traffico inutile per risparmiare anche in potenza di calcolo. Una versione dell’S- MAC è stata implementata per il simulatore NS2 versione 2.26. 1.4 Scelta del livello fisico Nonostante i MOTE è i suoi successori (Spec ad esempio) rappresentino di fatto il futuro per il pervasive, nel nostro studio tramite simulazioni sarebbe stato oltremodo oneroso implementare completamente un modello del livello fisico e data link per i MOTE. Pur non potendo ancora simulare TinyOS con S-MAC che senz’altro rappresentano meglio i dispositivi usati e i loro effetti su protocolli di livello più alto, per i livelli 1 e 2 dello stack di protocolli si è scelto di affidarsi all’802.11 Ad Hoc Mode. L’attenzione nell’ottimizzazione dei protocolli di routing sarà portata verso il risparmio energetico in primis. 10

Anteprima della Tesi di Massimo Dusso

Anteprima della tesi: Protocolli di Routing per reti Ad Hoc e pervasive computing: un'applicazione all'Health Care, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Massimo Dusso Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3222 click dal 28/04/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.