Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le vie delle merci ed i percorsi dell'arte tra l'India e il Meridione d'Italia dall'Antichità al Medioevo. Studio mirato sul gioiello.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 I.1. Merci orientali e mercati romani Le influenze orientali in Europa furono una costante già in epoca antica; attraverso le rotte commerciali, infatti, giunsero in Occidente, oltre alle merci di scambio, alcuni caratteri propri della cultura asiatica. I rapporti tra Oriente ed Occidente furono addirittura tanto intensi da determinare uno scompenso nella bilancia commerciale dell’Impero Romano, mancando quasi totalmente una contropartita alle merci che provenivano dall’Asia. 4 Tra i prodotti orientali maggiormente importati nella Roma imperiale ritroviamo i tessuti indiani, particolarmente graditi alle donne sia per la leggerezza del cotone che per le novità dei disegni e dei colori, le spezie, come il pepe nero, che i Romani diffusero presso tutte le popolazioni europee, diverse droghe, oppio ed hashish in primis, le pregiate perle dell’Oceano Indiano, l’avorio, le gemme, in particolare diamanti e zaffiri, le sete cinesi e gli aromi da profumeria, articoli manufatti o semimanufatti di lusso, accanto ai quali si ponevano una serie di 4 M. A. Levi, Roma Antica, UTET, Torino, 1963.

Anteprima della Tesi di Emanuela De Luca

Anteprima della tesi: Le vie delle merci ed i percorsi dell'arte tra l'India e il Meridione d'Italia dall'Antichità al Medioevo. Studio mirato sul gioiello., Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Conservazione dei Beni Culturali

Autore: Emanuela De Luca Contatta »

Composta da 255 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3560 click dal 27/04/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.