Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le vie delle merci ed i percorsi dell'arte tra l'India e il Meridione d'Italia dall'Antichità al Medioevo. Studio mirato sul gioiello.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 nonostante le restrizioni poste dalle autorità governative, peraltro divenute assai minori dopo l’acquisita conoscenza dei monsoni, 7 il traffico tra l’India meridionale, il Golfo del Bengala e l’isola di Ceylon continuò a svolgere per lungo tempo una funzione primaria nell’economia del Mediterraneo. Nell’India meridionale, nel sito archeologico di Arikamadur, sulla costa del Coromandel, furono scoperti residui di ceramiche aretine e fu rilevata la presenza di magazzini romani, contenenti svariate anfore, lampade, depositi di monete, pietre preziose e molti altri oggetti di origine occidentale; questi ritrovamenti testimoniano come i Romani avessero tentato, con risultati discutibili, nel I secolo d. C. di compensare le importazioni che effettuavano dall’India con lo smercio dei prodotti della madrepatria. Anche l’India settentrionale e la Cina costituivano oggetto di preoccupazione da parte dell’amministrazione romana, giacché si trattava di traffici commerciali verso l’Impero che avevano scarse possibilità di essere contraccambiati. 7 In seguito alla scoperta dei monsoni da parte del navigatore greco Ippalo, probabilmente intorno al 100 a. C., i traffici marittimi erano andati rapidamente intensificandosi, consentendo a grandi navi con una stazza di oltre 500 tonnellate di navigare senza difficoltà col favore dei monsoni. Le rotte commerciali marittime risultarono, inoltre, più sicure ed economiche rispetto a quelle continentali, soprattutto nel trasporto di carichi ingombranti..

Anteprima della Tesi di Emanuela De Luca

Anteprima della tesi: Le vie delle merci ed i percorsi dell'arte tra l'India e il Meridione d'Italia dall'Antichità al Medioevo. Studio mirato sul gioiello., Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Conservazione dei Beni Culturali

Autore: Emanuela De Luca Contatta »

Composta da 255 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3560 click dal 27/04/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.