La violenza negli stadi: aspetti psicosociali e preventivi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

X Per quanto riguarda il capitolo sugli aspetti psico-sociali di gruppo, ho cercato di spiegare le funzioni del gruppo e l’importanza che esso svolge durante la crescita di un individuo, normale o patologica e deviante. Ho voluto dare grande importanza a questo aspetto perché considero il comportamento dei nostri ultrà, compresa la violenza e gli atteggiamenti socialmente punibili che spesso li contraddistinguono, come impliciti e quasi caratteristici della vita del gruppo stesso. In oltre, la necessità di una propria identità, il desiderio di possedere un proprio status e di rendersi indipendente dai genitori e dalla società stessa sono aspetti che i giovani ricercano incessantemente dalla pubertà in poi, e che spesso vedono soddisfatti nell’ appartenenza a qualsiasi gruppo, anche e soprattutto a quello ultrà. È ben spiegato come questa associazione sia per i ragazzi stessi, un motivo di crescita personale, una situazione nella quale tutti hanno dei propri ruoli e il proprio status, a differenza dell’incertezza che la società gli offre; tutto questo è anche confermato dalle interviste, che, riguardo questo aspetto, si trovano in armonia tra loro. Nel gruppo ultrà ogni bisogno è soddisfatto, anche quello tipico degli adolescenti moderni, di comunicare con qualsiasi mezzo… violenza compresa. Con il tempo però, le manifestazioni aggressive tipiche dei tifosi è andata prendendo forme diverse. La violenza non è più controllata dai valori e dalle regole interne al gruppo stesso, e questo a causa del continuo aumento dei suoi membri, che vedono le curve sempre più palcoscenico di atti vandalici fini a sé stessi, o politicizzati e come trampolino per la visibilità sociale e televisiva. La violenza non è più conseguenza delle azioni in campo o delle decisioni arbitrali, ma ha assunto sempre più il carattere di teppismo gratuito e, apparentemente, inspiegabile. La ritualità si è fatta imperfetta e ha coinvolto la società tutta.

Anteprima della Tesi di Martina Santucci

Anteprima della tesi: La violenza negli stadi: aspetti psicosociali e preventivi, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Martina Santucci Contatta »

Composta da 284 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 17399 click dal 29/04/2005.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.