Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La violenza negli stadi: aspetti psicosociali e preventivi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

XI Numerose sono le cause che possono aver portato a questa trasformazione, ma come poi viene riferito da uno degli intervistati, <>. Ed è questo che rende il fenomeno così difficile da inquadrare. Nel mondo ultrà incorrono i valori di violenza della classe meno agiata, gli ideali della strada,( spiegazione questa che può essere presa in considerazione per l’Inghilterra, ma non per le nostre curve), ma non c’è solo questo. Violenza causata dalla politica, caratteristica fondamentale e confermata dalle storie di vita; aspetto che non può mancare nella denominazione dei gruppi, nella scelta degli amici o dei nemici, nel comportamento che deve rispettare gli ideali di mascolinità, violenza e razzismo tipici della destra radicale; violenza intesa come difesa del territorio, del “proprio” territorio, inteso questo anche come territorio dell’io, come spazio privato e personale, che a tutti i costi deve essere difeso dall’esterno; ma la violenza può essere vista anche come modo di comunicare, come un pretesto per farsi avanti rispetto agli altri, urlare la propria condizione, il proprio disagio ed acquistare notorietà e visibilità grazie al sempre maggior rilievo dato dalla stampa e da tutti gli organi di formazione. Nel quinto capitolo, prendo in considerazione le opere repressive e, soprattutto preventive, messe in atto dai vari organi competenti. Su quest'ultimo punto, ho voluto descrivere la nascita e l'esperienza di particolari progetti sociali che rispecchiano la realtà italiana e tedesca. La seconda parte è dedicata alla ricerca che ho intrapreso, partendo dalla metodologia usata, fino alla trascrizione fedele e all'interpretazione delle interviste. L'ultimo capitolo si prefigge di fare un'analisi delle diverse storie, comparandole tra loro e rispetto alle teorie ed alle recenti ricerche sul tema, affrontate nei capitoli precedenti.

Anteprima della Tesi di Martina Santucci

Anteprima della tesi: La violenza negli stadi: aspetti psicosociali e preventivi, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Martina Santucci Contatta »

Composta da 284 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 17389 click dal 29/04/2005.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.