Flessibilità e precarietà: storie di lavoro atipico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 1.1.2 Le dimensioni istituzionali Le dimensioni istituzionali della modernità, strettamente legati fra loro, sono il capitalismo, la sorveglianza, il potere militare, l’industrialismo. Il capitalismo (accumulazione del capitale nel contesto di mercati competitivi del lavoro e merci) implica l’isolamento della sfera economica da quella politica nel quadro di mercati di lavoro e delle merci che operano in concorrenza. Le società capitaliste sono una particolare sottospecie delle società moderne. L’impresa capitalistica ha un ruolo di primo piano nell’affrancamento della vita sociale moderna nelle istituzioni nel mondo tradizionale. Il capitalismo è di per sé molto dinamico e instabile sia all’interno sia verso l’esterno degli stati. Ogni riproduzione economica è una riproduzione allargata perché l’ordinamento economico non può restare in uno stato statico di equilibrio. L’avvento del capitalismo ha preceduto lo sviluppo dell’industrialismo: la produzione industriale e il costante rivoluzionamento tecnologico rendono molto più efficienti ed economici e processi produttivi. Il contratto di lavoro capitalistico non si fonda più sul possesso diretto di mezzi di violenza (come accadeva in precedenza) ma è libero. I rapporti di classe s’inseriscono direttamente nella struttura di produzione. La violenza è così “esclusa” dal contratto di lavoro e concentrata nelle mani delle autorità statali. La sorveglianza (controllo dell’informazione e supervisione sociale) è a sua volta fondamentale per tutti i tipi di organizzazione associati all’avvento della modernità che storicamente hanno intrecciato il loro sviluppo con quello del capitalismo. Ha avuto spesso a che fare con lo sviluppo dell’industrialismo consolidando il potere amministrativo nelle fabbriche. Analogamente vi sono stretti rapporti tra le attività di sorveglianza e la nuova natura del potere militare (controllo dei mezzi della violenza).

Anteprima della Tesi di Sara Bedon

Anteprima della tesi: Flessibilità e precarietà: storie di lavoro atipico, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Sara Bedon Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 22196 click dal 28/04/2005.

 

Consultata integralmente 39 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.