Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I modelli competitivi del settore automobilistico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 2. LO SCHEMA DELLE CINQUE FORZE COMPETITIVE DI PORTER Sono molte le caratteristiche di settore in grado di determinare l’intensità della concorrenza e il livello di redditività. Uno schema molto diffuso di classificazione e di analisi di questi fattori è sviluppato da Michael Porter della Harvard Business School. Lo studio di Porter inizia introducendo il concetto di strategia competitiva quale condotta di impresa e strumento per influenzare la struttura del settore e dunque le sue fonti di competizione. In effetti, la strategia competitiva mira a stabilire una posizione redditizia e sostenibile contro quelle forze che determinano la concorrenza nell’ambito di un settore. Due elementi distinti stanno alla base della scelta di una tale strategia: • l’attrattività del settore nel lungo periodo • la posizione competitiva relativa di un’impresa all’interno del suo settore Entrambi i fattori sono due elementi dinamici che l’azienda può modificare attraverso la sua strategia competitiva, con lo scopo di rendere più favorevole l’ambiente esterno all’impresa. Secondo uno schema settore - strategia – performance, Porter sostiene innanzitutto che la strategia competitiva scelta dall’impresa è in grado di influenzare e modificare la struttura del settore, inoltre, che la performance non è determinata esclusivamente dalle caratteristiche del settore, ma è anche il risultato delle scelte strategiche dell’impresa (strategia di base) 7 . Lo studioso, in effetti, fornisce uno schema semplice ma efficace per la classificazione degli aspetti rilevanti della struttura di un settore e per la previsione delle loro implicazioni sul comportamento competitivo. Lo schema diventa quindi particolarmente utile per due motivi: - prevede la redditività del settore. - indica come un ‘impresa può influenzare la struttura del settore per moderare la concorrenza e migliorare la redditività. 7 Tratto da fonte web http://www.math.unipd.it

Anteprima della Tesi di Massimo Costa

Anteprima della tesi: I modelli competitivi del settore automobilistico, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Massimo Costa Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11452 click dal 29/04/2005.

 

Consultata integralmente 45 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.