Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il testamento inglese: il personal representative

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 infatti, le Corti ecclesiastiche riuscirono ad imporre la consueta tripartizione del patrimonio ereditario, attribuendo i due terzi di questo alla famiglia del defunto ed il rimanente terzo alla stessa Chiesa come tramite per un vantaggio ultraterreno del de cuius: e questo al fine di garantire una sorta di monopolio sull’amministrazione dei beni mobili e sui relativi introiti economici. “L’unica libertà consentita al testatore era, concernente la facoltà di scelta dell’amministratore, dell’esecutore testamentario, nomina questa che, altrimenti, sarebbe stata di competenza vescovile” 14 . Una condizione questa che fu la causa di una certa pressione sociale finalizzata all’acquisizione di una piena capacità di testare, libera da qualunque legame ormai 14 G. Giaimo, Considerazioni in tema di testamento inglese, vita notarile n.2 maggio-agosto 1996, pp.1072-1073.

Anteprima della Tesi di Francesco Cardullo

Anteprima della tesi: Il testamento inglese: il personal representative, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesco Cardullo Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2994 click dal 02/05/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.