Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La grazia: potere presidenziale e controfirma ministeriale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 CAPITOLO PRIMO LA GRAZIA NELLA COSTITUZIONE ITALIANA I.1. Il potere di grazia riconosciuto al Presidente della Repubblica dalla Costituzione Nel nostro ordinamento la grazia costituisce un provvedimento individuale di clemenza che agisce sulle pene comminate, condonandole o commutandole in una pena di specie diversa. Si deve aggiungere che essa, tradizionalmente, presuppone l’irrevocabilità della sentenza penale di condanna e la sua operatività non è subordinata al consenso dell’interessato, trattandosi di un atto di diritto pubblico quale manifestazione di un potere di imperio 1 . 1 Cfr. Selvaggi E., “Una storia infinita: la grazia a Curcio”, in Cass. penale, 1991, p. 788.

Anteprima della Tesi di Raffaella Mattioni

Anteprima della tesi: La grazia: potere presidenziale e controfirma ministeriale, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Raffaella Mattioni Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9067 click dal 03/05/2005.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.