Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La banca e la comunicazione pubblicitaria. Caso aziendale: Monte dei Paschi di Siena S.p.a.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 -La comunicazione d’impresa e il sistema bancario italiano- Sono state, quindi, introdotte importanti novità a partire dall’eliminazione dei vincoli relativi all’apertura di nuovi sportelli (“succursali di enti creditizi”) già a partire dal 1990 (nuova disciplina della Banca d’Italia in base alla quale per autorizzare nuove aperture non si doveva tenere più conto delle “esigenze economiche del mercato” ma della “coerenza patrimoniale e reddituale di ciascuna banca”) e poi definitivamente con il D.lgs 481/92 che prevedeva una semplice comunicazione alla Banca d’Italia che può solo vietarne l’apertura per motivi attinenti alla “sana e prudente gestione” della banca per giungere alla concessione di autorizzazioni all’esercizio dell’attività bancaria sulla base di requisiti oggettivi (D.P.R. 350/85 ripreso dal Testo Unico) e non più tenendo conto delle cosiddette “esigenze economiche del mercato” (stabilità delle imprese bancarie e razionalizzazione del mercato bancario); dal passaggio da un sistema di vigilanza “strutturale” ad uno di vigilanza “prudenziale” (nella prassi a partire dal 1985 ed ufficialmente con il D.lgs 481/1992 in attuazione alla seconda direttiva comunitaria in materia bancaria) basato su parametri oggettivi e con l’obiettivo principale di garantire la “sana e prudente gestione” dell’impresa banca nonché la “stabilità complessiva, l’efficienza e la competitività del sistema finanziario” fino alla trasformazione della maggior parte degli enti creditizi in S.p.a. incentivata dalla legge 30 luglio 1990 n 0 .218 (legge Amato) e del D.lgs 20 novenbre 1990 n 0 .356.

Anteprima della Tesi di Floriana Curatella

Anteprima della tesi: La banca e la comunicazione pubblicitaria. Caso aziendale: Monte dei Paschi di Siena S.p.a., Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Floriana Curatella Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5905 click dal 18/05/2005.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.