Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Autorità indipendenti, terzo settore e sussidiarietà nelle trasformazioni attuali dei sistemi democratici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 attraverso una strenua difesa dei propri interessi; oppure unirsi in entit sovranazionali per avere maggiore forza nel panorama mondiale. Quest ultima soluzione Ł quella che va profilandosi in quest epoca storica. La tendenza generale Ł quella di una sempre maggiore interazione globale tra gli Stati che si uniscono in organismi internazionali per discutere e stipulare accordi sulle scelte politiche globali. L esempio piø evidente Ł oggi la creazione della Comunit Economica Europea, oggi ricompresa nell Unione Europea. In conclusione, da una parte per via del localismo, dall altra per gli effetti del globalismo, lo Stato-nazione Ł diventato un centro in cui non transitano piø le decisioni. Gli effetti della globalizzazione incidono sulla sovranit , che Ł divisa con altre realt istituzionali 15. La conseguenza, per ritornare al tema principale, Ł quindi una crescente ingovernabilit 16. Dal punto di vista democratico vi sono «sempre maggiori divari fra responsabilit e capacit di chi governa» 17, un crollo della partecipazione alla vita politica e quindi un conseguente scollamento tra la societ attiva e le istituzioni, con rilevanti implicazioni sulla legittimit e la tenuta dell intero sistema e a detrimento della stessa democraticit di quest ultimo. Tuttavia, l altra faccia della medaglia Ł presente nella risposta della societ . Conseguenza (ma anche causa) di questa crisi Ł l azione della societ in forme alternative di partecipazione, come i movimenti e l associazionismo in generale. La societ si unisce e si propone in una moltitudine di realt , espress ione, oltre ai classici interessi di categoria, anche di interessi «universalistici» e cosiddetti «post- materialistici», come la difesa dei diritti, dell ambiente, del patrimonio artistico, la garanzia di servizi primari ed altre forme che emergono continuamente tra le maglie di una societ civile matura, che si interessa e si impegna in specifici settori che prima delegava, o vedeva come competenza dello Stato. Oggi, da un lato per la mutata sensibilit e dall altro per la manifesta incapacit delle istituzioni centralistiche, le politiche vengono indirettamente decise dalla societ organizzata attraverso azioni di pressione, di vigilanza, di informazione, di sensibilizzazione, proposte di legge, accordi con le autorit locali, centrali e con le stesse controparti. La societ , in sintesi, si autorganizza. 15 Cfr. D. Held, Modelli di democrazia, cit., p. 474. 16 Cfr. Claus Offe, Ingovernabilit e mutamento delle democrazie , Bologna, Il Mulino, 1982. 17 T. R. Burns S. Andersen, L Unione e la politica postparlamentare , cit., p. 430.

Anteprima della Tesi di Stefano Stortone

Anteprima della tesi: Autorità indipendenti, terzo settore e sussidiarietà nelle trasformazioni attuali dei sistemi democratici, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Stefano Stortone Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4829 click dal 18/05/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.