Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Vincoli di inedificabilità: reiterazione e indennizzabilità

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Più articolata la questione del paesaggio (fusione tra ambiente naturale e opera dell'uomo) 22 , che, in un primo momento, è stato considerato come "sub-materia dell'urbanistica" 23 e successivamen- te, grazie anche alla Corte Costituzionale 24 , è stata ritenuta materia autonoma rispetto all'urbanistica stessa ma riconducibile, comun- que, al più ampio concetto di "ambiente" 25 . In definitiva l'urbanistica è stata convertita in "governo del terri- torio" con una potestà legislativa ripartita tra Stato e Regioni men- tre il paesaggio è ricompreso nella "tutela dell'ambiente, dell'ecosi- stema e dei beni culturali" di esclusiva competenza statale. 22 PREDIERI, Urbanistica, tutela del paesaggio, espropriazione, Milano, 1969, pp. 21 ss.. 23 SANDULLI, La tutela del paesaggio nella Costituzione, in Studi in memoria di Giuf- frè, Milano 1967, III, p. 902. 24 Corte Costituzionale, sentenza nn. 94 e 359 del 1985. 25 GIANNINI, Ambiente: saggio sui diversi suoi aspetti giuridici, in Riv. trim. dir. pubbl., 1973, p. 15.

Anteprima della Tesi di ALESSANDRO SABELLI

Anteprima della tesi: Vincoli di inedificabilità: reiterazione e indennizzabilità, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: ALESSANDRO SABELLI Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4258 click dal 14/06/2005.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.