Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La lingua del calcio nei quotidiani sportivi: 1954 e 2004 a confronto sulle pagine de ''La Gazzetta dello Sport''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 nella presentazione delle notizie al lettore appaia spesso il riflesso della loro scontata precedente acquisizione attraverso la televisione, il che induce i giornalisti a sovrap- porre alla pura e diretta informazione, spesso già nota al lettore, elementi di contor- no esornativi; anche la mescolanza tra notizia e commento può essere in parte ricon- dotta al fatto che il quotidiano ha in parte perso, e ceduto alla televisione, il suo ruo- lo di primario o unico mezzo di informazione. 1.1.2 La settimanalizzazione della notizia Altro tratto televisivo presente nella carta stampata italiana è la cosiddetta settimanalizzazione della notizia. Così la spiega Papuzzi (1998: 91): «per fronteg- giare la concorrenza televisiva i quotidiani prendono esempio dal modo di trattare le notizie che hanno fatto il successo di testate settimanali come “L’Espresso” e “Panorama”». Tale fenomeno, ricorda sempre il giornalista (1998: 91-92), è dovu- to alla necessità dei quotidiani di trasformarsi in un mix «informativo-spettacolare» in grado di soddisfare le esigenze dei lettori per quanto riguarda vita quotidiana e tempo libero, capace di contrastare la concorrenza televisiva con una «progressiva periodizzazione del quotidiano di ogni tipo, per quanto attiene ai temi, al linguaggio, alla formula, con sviluppo dei supplementi e degli inserti appunto periodici». Settimanalizzazione dei quotidiani, dunque: aumentano le pagine e le illu- strazioni, si aggiungono supplementi, nascono nuovi inserti e argomenti di intrat- tenimento trovano pieno diritto di cittadinanza nell’informazione. Si ha inoltre una vera e propria dilatazione della notizia, in un duplice senso. Spiega Papuzzi (1998: 92): 1) ogni evento di un certo rilievo si spezzetta e si rifrange in una serie di eventi, mi- nori e specifici, ciascuno dei quali ne rispecchia un’immagine; 2) l’evento è conside- rato da una molteplicità di punti di vista a cui corrisponde una gamma sempre più ampia di specializzazioni professionali. La settimanalizzazione della notizia, quindi, diventa la «tecnica per rendere rilevante l’avvenimento», e «ha il potere di rendere quotidiana l’eccezionalità». Parole, queste, che rispecchiano efficacemente la realtà dei quotidiani sportivi, come vedremo in seguito.

Anteprima della Tesi di Massimiliano Goattin

Anteprima della tesi: La lingua del calcio nei quotidiani sportivi: 1954 e 2004 a confronto sulle pagine de ''La Gazzetta dello Sport'', Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Massimiliano Goattin Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6969 click dal 30/06/2005.

 

Consultata integralmente 33 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.